Le novità della Manovra 2020

 

Consumatori

Evitato il rincaro dell’Iva che sarebbe dovuta passare dal 22% al 25%.

Bonus bebè

Previsto per tutti i nuovi nati o adottati nel corso del 2020, senza soglie di reddito.

Durata

12 mesi

Importo

Da 80 a 160 euro mensili, a seconda dell’ISEE

Bonus nido

Aumentato il bonus nido, dagli attuali € 1.500 a € 3.000, sempre in base all’ISEE. Tale incentivo esclude le famiglie con redditi medio alti.

Neo-papà

Il congedo obbligatorio per i neo-papà passa dai 5 giorni, precedentemente previsti, a 7.

Anziani – Esenzione canone RAI

A decorrere dall'anno 2020, per i soggetti di età pari o superiore a 75 anni e con un reddito proprio e del coniuge non superiore complessivamente a € 8.000 annui, non convivente con altri soggetti titolari di un reddito proprio, fatta eccezione per collaboratori domestici, colf e badanti, è abolito il pagamento del canone di abbonamento alle radioaudizioni esclusivamente per l'apparecchio televisivo ubicato nel luogo di residenza.

Super ticket

Nelle more della revisione del sistema di compartecipazione alla spesa sanitaria a carico degli assistiti, al fine di promuovere maggiore equità nell’accesso alle cure, a decorrere dal 1° settembre 2020, la quota di partecipazione al costo per le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale per gli assistiti non esentati è abolita.

Figli nati prima del 2020

Per l’assegno per le famiglie con figli minori si dovrà attendere che il Family Act venga approvato.

Partite Iva – Genitori autonomi

I genitori autonomi o con partita Iva sono esclusi dagli assegni familiari.

Baby sitter

Si è parlato dell’introduzione di una Card con un importo fisso mensile ad uso delle famiglie con figli piccoli per il pagamento di servizi connessi all’infanzia. Tale introduzione è stata, però, rinviata.

Redditi > € 120.000

I soggetti con un reddito superiore ad € 120.000 vedranno ridursi progressivamente le detrazioni, in particolar modo, di quelle con un’aliquota del 19%, come le detrazioni per spese scolastiche, universitarie, per le attività sportive dei figli.

Per i soggetti con un reddito superiore ad € 240.000 le predette agevolazioni verranno azzerate.

Bevande zuccherate

È prevista un’imposta di consumo per le bevande che contengono zuccheri aggiunti.

Prodotti finiti

Aumento 10 € per ettolitro

Prodotti da diluire

Aumento 0,25 € per chilo

Consumatore

Aumento del 20% del prezzo

Fumo

Sono previsti aumenti per le sigarette e il tabacco trinciato:

  • è previsto un aumento di 0,10 € a pacchetto.

Nuova imposta sui prodotti accessori da fumo, quali cartine e filtri:

  • aumento del 0,0036 € al pezzo.

Contratti a canone concordato

Viene ridotta l’aliquota dal 15% al 10% della cedolare secca per gli immobili concessi in locazione a canone concordato.

Bonus facciata

Per le spese documentate, sostenute nell’anno 2020, relative agli interventi edilizi, inclusi quelli di manutenzione ordinaria, finalizzati al recupero o restauro della facciata degli edifici, la detrazione dall'imposta lorda è incrementata al 90%.

Ecobonus - Recupero edilizio

Prorogata per tutto il 2020 la detrazione del 50% per Ecobonus e recupero del patrimonio edilizio.

Bonus mobili - Elettrodomestici

Prorogato per tutto il 2020 il bonus per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici, con classe energetica elevata, collegato a lavori di ristrutturazione edilizia.

Possessori di seconde case

La quota variabile dal 10 al 30% della Tasi, finora a carico dell’inquilino, passa ora nelle mani del possessore dell’immobile.

Negozi non affittati

Non è stata prorogata la cedolare secca commerciale, con l’aliquota del 21%.

Bonus verde

La detrazione del 36% per la sistemazione di aree verdi e giardini non è stata confermata. Per cui, saranno agevolabili gli interventi eseguiti fino al 31 dicembre 2019.

Rivendita immobile entro 5 anni dall’acquisto

L’aliquota per i soggetti che rivendano l’abitazione entro cinque anni dall’acquisto è aumentata dal 20% al 26%.

Bonus cultura

Al fine di promuovere lo sviluppo della cultura e la conoscenza del patrimonio culturale, a tutti i residenti nel territorio nazionale in possesso, ove previsto, di permesso di soggiorno in corso di validità, i quali compiono 18 anni di età nel 2020, è assegnata una Carta elettronica utilizzabile per acquistare:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo, libri;
  • abbonamenti a quotidiani anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell'editoria audiovisiva;
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali, nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Fondo acquisto prima casa

Ristanziati 10 milioni di euro per il fondo acquisto prima casa per i giovani. Per ogni finanziamento ammesso alla garanzia del Fondo viene accantonato a copertura del rischio un importo non inferiore al 6,5% dell'importo garantito.

Giovani sotto i 35 anni

Prorogato per il 2020 l’esonero, triennale, per le assunzioni fisse dei lavoratori con un’età inferiore ai 35 anni.

Regime forfettario

Possono applicare il regime forfettario i contribuenti esercenti attività d'impresa, arti o professioni che nell’anno precedente:

  • hanno percepito redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente eccedenti l'importo di € 30.000; la verifica di tale soglia è irrilevante se il rapporto di lavoro è cessato;
  • hanno sostenuto spese per un ammontare complessivamente non superiore ad € 20.000 lordi per lavoro accessorio, per lavoratori dipendenti e collaboratori, anche assunti secondo la modalità riconducibile a un progetto, comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati.

Il reddito NON sarà calcolato analiticamente, come era stato più volte annunciato.

Non ci sarà un regime agevolato con aliquota del 20% per i soggetti con un reddito compreso tra i 65.000 e i 100.000 €.

Credito d’imposta su commissioni pagamenti elettronici

 

Soggetti beneficiari

Esercenti attività di impresa, arte o professioni.

Misura credito

30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate.

Agevolazione

Per le commissioni dovute in relazione a cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nei confronti di consumatori finali dal 1° luglio 2020, a condizione che i ricavi e compensi relativi all’anno d’imposta precedente siano di ammontare non superiore a 400.000 €.

Modalità utilizzo

  • Esclusivamente in compensazione;
  • a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa;
  • deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di maturazione del credito e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d’imposta successivi fino a quello nel quale se ne conclude l’utilizzo.

Sanzioni per mancata accettazione di pagamenti effettuati con carte di debito e credito

Soggetti obbligati a POS

Soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali.

Violazione

Mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo, effettuato con una carta di pagamento.

Sanzione

Sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari ad € 30, aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.

Decorrenza

Dal 1° luglio 2020.