scadenze fiscali di maggio 2020

 

 

 

DATA

ADEMPIMENTI MESE DI MAGGIO

4 Lunedì

CONTRATTI DI LOCAZIONE – Registrazione e versamento

7 Giovedì

Domanda di ammissione agli elenchi del 5 per mille per volontariato, Onlus, associazioni e fondazioni e ASD

11 Lunedì

Imposta di bollo sugli assegni circolari

15 Venerdì

IVA FATTURAZIONE DIFFERITA – Emissione e registrazione della fattura

IVA – Operazioni per le quali sono state rilasciate le ricevute o gli scontrini fiscali – Annotazione cumulativa nel registro dei corrispettivi

ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE – Registrazioni contabili

Comunicazione all'Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche - riferiti al mese precedente

 

18 Lunedì

CONTRIBUENTI – Ravvedimento - Omessi versamenti di imposte e ritenute

ENTI PUBBLICI – Ravvedimento - Omessi versamenti di imposte e ritenute

ENTI E ORGANISMI PUBBLICI – Versamento ritenute

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute operate alla fonte

  • Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su provvigioni corrisposte nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente.
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente.
  • Versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi corrisposti nel mese precedente per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa.
  • Versamento addizionali regionale e comunale all’IRPEF sui redditi di lavoro dipendente e assimilati.
  • Imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali regionali e comunali su premi di risultato e partecipazione agli utili
  • Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente

Per i soggetti indicati alla lettera a) dell'art. 61, comma 2, del DL n.18/2020, ovvero:

  • associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche,

nonché soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori

il versamento può essere effettuato senza applicazione di sanzioni ed interessi, può essere effettuato entro il 30 giugno 2020.

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019;
  3. enti non commerciali
  4. enti del terzo settore
  5. enti religiosi civilmente riconosciuti che svolgono attività di interesse istituzionale generale non in regime d’impresa
  6. Imprese turistico ricettive, Agenzie di viaggio e turismo, Tour operator, Soggetti elencati nella tabella seguente *

 il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020.

Sostituti d'imposta - Imposte su premi di produttività

IVA – Liquidazione e versamento mensile

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019

il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 in un'unica o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno.

IVA – Versamento mensile - (contribuenti che hanno affidato a terzi la contabilità)

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019

Il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 in un'unica o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno.

IVA – Versamento Iva trimestrale

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019

Il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 in un'unica o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno.

IVA – Versamento Iva trimestrale soggetti di cui all’art.74 c.4 e 5

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019

Il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 in un'unica o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno.

IVA – Versamento Iva trimestrale operazioni derivanti da contratti di subfornitura

Per i soggetti indicati dall'art. 18 del DL 23/2020, ovvero:

  1. Soggetti che hanno subito nei mesi di marzo e aprile 2020, rispetto agli stessi mesi del 2019 la diminuzione del fatturato o dei corrispettivi:
  • Di almeno il 33% (se ne 2019 ricavi/compensi ≤ 50 mln di euro;
  • Di almeno il 50% (se nel 2019 ricavi compensi > 50 mln euro;
  1. Soggetti che hanno iniziato l’attività dopo il 31.03.2019;
  2. Soggetti con domicilio, sede legale o operativa nelle province di Bergamo, Brescia Cremona, Lodi e Piacenza, indipendentemente dal limite di ricavi/compensi che hanno subito una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 % nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019

il versamento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 in un'unica o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno.

IVA – Versamento Iva trimestrale ASD

Per i soggetti indicati all'art.18, commi da 1 a 6, del decreto legge 8 aprile 2020, n. 23, il versamento, senza applicazione di sanzioni ed interessi, può essere effettuato entro il 30 giugno 2020

IVA – Versamento III rata Iva annuale

Per i soggetti indicati all'art.18, commi da 1 a 6, del decreto legge 8 aprile 2020, n. 23, il versamento, senza applicazione di sanzioni ed interessi, può essere effettuato entro il 30 giugno 2020

SCISSIONE DEI PAGAMENTI – Versamento Iva

IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento

IVA mese precedente - Soggetti passivi che facilitano, tramite l'uso di un'interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi, le vendite a distanza di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e laptop

20 Mercoledì

Enti del volontariato - Richiesta rettifica errori di iscrizione nell’elenco del 5 per mille

Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l'adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

ASD - Richiesta rettifica errori di iscrizione nell’elenco del 5 per mille

Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l'adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

Comunicazione all'Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente

Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l'adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

27 Mercoledì

Elenchi riepilogativi (INTRASTAT)

Ai sensi del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, art. 62, commi 1 e 6, l'adempimento può essere effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.

 

1 Lunedì giugno

CONTRATTI DI LOCAZIONE – Registrazione e versamento

IVA – Adempimenti di fine mese

IVA – Acquisti intracomunitari – Modello INTRA-12

IVA – Acquisti intracomunitari – Liquidazione e versamento

Operatori finanziari: comunicazione mensile all'Anagrafe Tributaria

Comunicazione annuale in attuazione dell'Accordo tra il Governo italiano e il Governo degli USA – Normativa FATCA

Iva- Comunicazione liquidazioni periodiche IVA

Definizione agevolata liti pendenti

Definizione agevolata Pvc

Definizione irregolarità formali

Estromissione agevolata di beni dall'impresa individuale

1 Lunedì

RIPRESA VERSAMENTI SOSPESI DAL DL CURA ITALIA

TUTTI I CONTRIBUENTI

Rata saldo e stralcio [scadenza originaria 31.03.2020]

TUTTI I CONTRIBUENTI

  • Rata rottamazione ter

NOTA BENE: andrà corrisposta sia la rata prevista che quella scaduta il 28 febbraio e differita dal DL Cura Italia.

Solo per i contribuenti con residenza/sede legale nei comuni situati nelle ZONE ROSSE

Sospensione versamenti in scadenza nel periodo compreso dal 23

febbraio al 30 aprile

  • cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione;
  • avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali ed assicurativi;
  • atti di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli;
  • atti di accertamento esecutivi emessi dagli enti locali sia per le entrate tributarie che per quelle patrimoniali;

IVA riferita al mese di febbraio 2020, dell’ISI e dell’IVA sugli apparecchi da intrattenimento.

Esclusivamente:

esercenti attività d’impresa, arte o professione con ricavi o compensi non superiori a 2 milioni di euro nel periodo di imposta precedente

  • Ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilato,
  • trattenute dell’addizionale regionale e comunale,
  • IVA,
  • contributi INPS,
  • premi INAIL

in scadenza dall’8 al 31 marzo 2020.

 

 

Esclusivamente ed indipendente dai compensi/ricavi:

esercenti attività d’impresa, arte o professione che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nelle Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza.

  • Ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilato,
  • trattenute dell’addizionale regionale e comunale,
  • IVA,
  • contributi INPS,
  • premi INAIL

Versamenti IVA in scadenza dall’8 al 31 marzo 2020.

Esclusivamente:

èimprese turistico recettive

èagenzie di viaggio e turismo

ètour operator

èsoggetti elencati nella tabella successiva

Versamenti IVA in scadenza dall’1 al 31 marzo 2020

Esclusivamente:

èsoggetti elencati nella tabella successiva

 

  • Ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilato, trattenute dell’addizionale regionale e comunale, contributi INPS e premi INAIL

dal 21 febbraio al 30 aprile 2020.

 

*

a)     federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, nonché soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori;

b)     soggetti che gestiscono teatri, sale da concerto, sale cinematografiche, ivi compresi i servizi di biglietteria e le attività di supporto alle rappresentazioni artistiche, nonché discoteche, sale da ballo, nightclub, sale gioco e biliardi;

c)     soggetti che gestiscono ricevitorie del lotto, lotterie, scommesse, ivi compresa la gestione di macchine e apparecchi correlati;

d)     soggetti che organizzano corsi, fiere ed eventi, ivi compresi quelli di carattere artistico, culturale, ludico, sportivo e religioso;

e)     soggetti che gestiscono attività di ristorazione, gelaterie, pasticcerie, bar e pub;

f)      soggetti che gestiscono musei, biblioteche, archivi, luoghi e monumenti storici e attrazioni simili, nonché orti botanici, giardini zoologici e riserve naturali;

g)     soggetti che gestiscono asili nido e servizi di assistenza diurna per minori disabili, servizi educativi per l’infanzia e servizi didattici di primo e secondo grado, scuole di vela, di navigazione, di volo, che rilasciano brevetti o patenti commerciali, scuole di guida professionale per autisti;

h)     soggetti che svolgono attività di assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili;

i)       aziende termali di cui alla legge 24 ottobre 2000, n. 323, e centri per il benessere fisico;

l)       soggetti che gestiscono parchi divertimento o parchi tematici;

m)    soggetti che gestiscono stazioni di autobus, ferroviarie, metropolitane, marittime o aeroportuali;

n)     soggetti che gestiscono servizi di trasporto passeggeri terrestre, aereo, marittimo fluviale, lacuale e lagunare, ivi compresa la gestione di funicolari, funivie, cabinovie, seggiovie e ski-lift;

o)     soggetti che gestiscono servizi di noleggio di mezzi di trasporto terrestre, marittimo, fluviale, lacuale e lagunare;

p)     soggetti che gestiscono servizi di noleggio di attrezzature sportive e ricreative ovvero di strutture e attrezzature per manifestazioni e spettacoli;

q)     soggetti che svolgono attività di guida e assistenza turistica;

r)      alle organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all'articolo 10, del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 iscritte negli appositi registri, alle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e delle province autonome di cui alla legge 11 agosto 1991, n. 266, e alle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle province autonome di Trento e Bolzano di cui all'articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, che esercitano, in via esclusiva o principale, una o più attività di interesse generale previste dall'articolo 5, comma 1 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n.117.